il papa ti augura tanta gioia. col cazzo.

da ANSA: IL PAPA DEDICA IL NATALE AI ‘PIU’ POVERI DI GIOIA
ROMA – Papa Ratzinger ad una settimana dal Natale invita i fedeli di tutto il mondo a pensare ai “più poveri di gioia”, vale a dire a chi vive in Medio Oriente, in alcune zone dell’Africa e in altre parti del mondo dove il dramma della guerra è la triste quotidianità. “Come sarà il loro Natale?”, “che gioia possono vivere?”.
All’Angelus, Benedetto XVI propone una riflessione sulla gioia che la liturgia “del Natale risveglia nei cuori dei cristiani” e sull’annuncio “profetico destinato all’umanità intera, in modo particolare ai più poveri”.

siete poveri?? malati terminali? avete problemi sessuali? vivete in zone di guerra dove hanno stuprato vostra sorella e ucciso vostro padre?? o siete di quelli che per mangiare devono prostuirsi?? beh allora pensate al Natale dei cristiani occidentali!: feste luci colorate regali panettoni (di ove fraciche) capitoni soldi soldi soldi. ma il papa dice pure no al consumismo, eh! infatti l’ipercoop l’auchan e gli stracazzidicentricommerciali sono strapieni di gente che compra stronzate inutili e costosissime, orologi, cellulari, abiti ché mica a natale con la zia mariaedoarda che tiene la pelliccia di visone ti puoi vestire col maglione di pile di 2 anni fa? minimo minimo ti devi comprare l’abito d’orato con lo scollo che mostra le tette nuove che ti ha regalato papà lo scorso natale! poi il cellulare si è fatto vecchio, tiene già tre mesi! fatti un bel prestito (da scontare in due anni, quando quel modello di cellulare non sarà più di moda) per comprare quello che rilascia profumo di mughetto quando scorreggi! ma che gioia il natale.

una gioia che ti entra nel culo e la senti nelle orecchie e anche nella gola. peggio di una malattia virale. solo che è puntuale: ogni anno sempre lo stesso giorno.

liljaa

3 Risposte so far »

  1. 1

    simeone said,

    l’analisi sociologica e antropologiga potrebbe essere condivisibile.
    Ma il contesto e il percorso epistemologico adottato assolutamente no.
    Non è una critica. é una costatazione.
    D’altra parte questo è un blog di non prese sul serio. E non prendetevi sul serio manco questo. o no?

  2. 2

    stetzu said,

    se no fai regali a natale ti danno dello “scrudge”, se li fai il rsto dell’anno fotendoti del natale allora è “graz”…

  3. 3

    kefflash said,

    già il solo titolo del post mi ha fatto piangere dalle risate.
    riso amaro…


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: