Archive for zio

ooo ki t’è bbiv

Comments (13) »

Anni ‘90 un pensiero unico…

eravamo degli sbarbi e ci leggevamo il comix o cuore alle medie e a un certo punto hanno smesso di pubblicarli, e ci danno invece XL mentre continuano a pubblicare il nuovo Rollinstons che fa schif. poi ci sentivamo i 99 posse e Leggi il seguito di questo post »

Comments (26) »

ti sposerò perkèèè

perkè il papa non è re.perchè ti vesti con uno stile tuo.perchè ti vesti in modo originale.perkè ti vesti sempre senza pensare a cosa direbbe il presido.perkè ti vesti in cucina.perkè ti vesti come un’emoticon.perkè ti vesti senza se e senza ma.
perkè ti vesti da figura di merda.

o perchè sei una figura di merda?

questa è la storia di uno di voi un uomo che la mattina esce e non sa ke fare. non ha lavoro e la fidanzata lo picchia. poi anche il fidanzato lo picchia. poi va a fare la spesa all’auSchan e vuole imbrogliare a prendere la frutta, che pesa la busta con pochi mandarini ci azzecca l’adesivo sopra e poi ne va a prendere altri  ma quelli si capotano e fa una figura di merda. poi accade che Leggi il seguito di questo post »

Comments (5) »

i pronipoti sexy di Bartali

mentre il sole alle spalle pian piano va giù
e quel sole vorresti non essere tu ..

così cantava Ligabufalo stamattina nel bar mentre il barista cantava a squarciagola forse sputakkiando nel mio cappuccino,ma questa non ve la racconto.
vi racconto invece di uno ke andava in bici ed era un campione.si kiamava Bbàrtali, di nome.Di cognome, Fusco credo.Bartali Fusco,detto Ggino(da suo cuggino -Garamondo Favello-).

Leggi il seguito di questo post »

Comments (9) »

parlamentari drogati o pregiudicati? scegli il tuo preferito

Comments (9) »

cinico tv

anke se è cinico, lo dedico a skanna. tvb.

liljaa 

Comments (7) »

arte. TTIGGIURO!

oggi vi leggeremo una poesia.

ecco. cioè sta giù, che comincia giù. non è ancora questa la poesia.

tu (è questa)
che ti apri come marea di fango intriso di sangue e continenza
sciorinando il dovuto abbaglio di certi profumi,
fragranze mortali
che
mentre mi siedo a guardare omicidi senza ritmo
già bagnano i miei non più illustri piedi
di amarezza e i corpi languidamente distinti
tu
ambisci a combattere
dentro il voluttuoso mistero della tonicità laterale.
io
ti osservo feroce e avidamente ansimo
mentre il rigorismo mi sconquassa e grido:
“puttana puttana!”
puttana è la vita.
mentre le vostre madri bianke e decomposte
sorreggono secche strade
decadenti come marciume in un terremoto
di solitudine
e plasma morente infetto
di guazzo e rovine albeggiano nei cuori carnivori malati
coi seni derisi e
venne la fine.

“ORGASMO” 

di:

-liljaaskanna-

vi è piaciuta? Leggi il seguito di questo post »

Comments (17) »